Schwules Museum (Museo Gay)

Museo Gay di Berlino: un viaggio attraverso una storia ricca di cambiamenti

Aggiungi Aggiunto
  • Schwules Museum Berlin - Love at first sight
  • Schwules Museum Berlin - Love at first sight
  • Führung im Schwulen Museum
  • Schwules Museum Berlin - TransTrans
  • Schwules Museum Außenansicht
  • Ausstellungsobjekte im Schwulen Museum in Berlin
  • Ausstellung im Schwulen Museum in Berlin

A causa dell'attuale situazione potrebbero verificarsi cambiamenti nell'offerta. Si prega di controllare il sito web del partner per informazioni dettagliate.

33 % risparmiate con la
Berlin WelcomeCard

di sconto sulla tariffa di ingresso

Ordina ora

33 % risparmiate con la Berlin WelcomeCard
all inclusive

Berlin WelcomeCard All inclusive

di sconto sulla tariffa di ingresso

Ordina ora

Dopo diversi trasferimenti della sede dalla fondazione nel 1985, il Museo Gay si trova in Lützowstraße a Berlino-Tiergarten. Nei suoi tre piani offre approfondimenti sulla storia sociale e sulla vita degli omosessuali. Qui sono documentati oltre 200 anni di storia gay, con uno sguardo particolare sulla capitale: il destino dei protagonisti omosessuali è narrato attraverso lettere o foto. La biblioteca e gli archivi sono interessanti sia per i provati, sia per i ricercatori: circa 16.000 volumi e 50.000 oggetti rendono il museo una delle istituzioni più importanti del mondo nel settore della vita degli omosessuali.

Luoghi di interesse turistico e attrazioni della metropoli tedesca

Attrazioni famose come il Reichstag, la Porta di Brandeburgo e la Torre della Televisione di Berlino rappresentano per molti i visitatori la parte più importante del loro itinerario. Una vista eccezionale sulla città è possibile grazie alle escursioni in barca sul fiume Sprea, oppure dalle piattaforme panoramiche, per esempio dalla Torre della Televisione. Per quanto riguarda l'intrattenimento serale, ogni visitatore di Berlino troverà quello giusto per sé: mentre gli appassionati di cultura potranno assistere a uno spettacolo negli innumerevoli teatri o all'opera, altri avranno l'imbarazzo della scelta tra i vari bar e locali della capitale. Anche lo shopping è un buon motivo per un viaggio a Berlino: grandi magazzini tradizionali, come KaDeWe, o moderni centri commerciali come il Bikini o il Mall of Berlin soddisfano qualunque desiderio. Numerosi negozi sono specificamente dedicati a un pubblico gay. Chiunque sia interessato alle questioni LGBTIQ dovrebbe completare il suo soggiorno a Berlino con una visita al Museo Gay.

Punti salienti del Museo Gay

Tra gli oggetti esposti al Museo Gay di Berlino-Tiergarten, la collezione di fumetti giapponese di 1.500 volumi è particolarmente ricca e si affianca a quella di 600 esemplari di film in Super 8 degli anni '70. Tra le personalità valorizzate in questo contesto si trova Charlotte von Mahlsdorf, un'icona gay della RDT. Le mostre sono completate dalle conferenze serali, ad esempio sui temi del coming-out o delle persecuzioni e dell'intolleranza. Il tour può terminare nella caffetteria al piano terra.

Turismo economico per le strade della capitale

Con la Berlin Welcome Card potrai usufruire di uno sconto del 33% presso il Museo Gay. Non è solo il biglietto turistico ufficiale della vivace metropoli, ma anche il più popolare, perché ne sono già stati venduti 12 milioni . I circa 200 partner aderenti garantiscono sconti fino al 50 per cento. Inoltre il biglietto è valido anche per l'ÖPVN. Utilizza bus, tram, S-bahn o metropolitana in maniera gratuita e illimitata – all'interno di Berlino, nella zona AB (compreso l'aeroporto di Tegel), o fino ai dintorni, con la variante ABC (compreso l'aeroporto di Schönefeld).

Qui trovate ulteriori informazioni

Raccomandazione


Apri in Google Maps